dji focus

DJI Focus permette ai registi di regolare la loro macchina fotografica da terra

DJI riconosce che gran parte della sua attività si basa su registi video che utilizzano i droni durante le riprese, per cui l’azienda ha lanciato un nuovo dispositivo all’inizio di questa settimana che permette ai fotografi di regolare il fuoco e regolare l’apertura della loro macchina fotografica a distanza. Il telecomando può essere utilizzato con qualsiasi telecamera collegata a terra e con il DJI Zenmuse X5/X5R in volo. Può anche essere messo su stabilizzatori Ronin e Ronin-M di DJI. John Connor, primo assistente alla macchina in The Revenant ha detto che il Focus è del tipo “reinventare la ruota durante le riprese in volo”, che credo sia un po’ esagerato. Ma sembra cool. E’ più o meno indispensabile per regolare una telecamera issata nel cielo, e sarà bello per uso terrestre quando un regista non vuole tenere una telecamera mentre filma.

Il sistema a due parti consiste in una “ruota focus” per il controllo utente e un motore che si attacca alla telecamera. Entrambe le parti sono dotate di una batteria ricaricabile, anche se DJI si aspetta che la messa a fuoco possa durare 14 ore. La maggior parte dei consumatori non avranno bisogno di questo strumento, e se lo fanno, porterà loro il denaro indietro.

Il rilascio di messa a fuoco si adatta all’obiettivo di DJI di diventare uno strumento di Hollywood. La società ha rilasciato il suo più potente drone all’inizio di quest’anno, il Matrice 600, che commercializza come essere in grado di sollevare le telecamere pesanti in volo. L’M600 può trasmettere in 1080p a 60 fotogrammi al secondo da una distanza fino a tre miglia.

dji faa

DJI accoglie la nuova era di Ampliamento Operazioni con Droni in America

DJI, produttore leader mondiale di veicoli aerei senza equipaggio, accoglie un nuovo regolamento della Federal Aviation Administration (FAA) annunciato Martedì che renderà più facile per le imprese americane, agricoltori, organizzazioni non profit e agenzie governative di usare droni nel loro lavoro.

DJI si aspetta che il “Small UAS Rule” aprirà i cieli americani per l’utilizzo sicuro e responsabile dei sistemi aerei senza equipaggio (UAS) per la mappatura, la costruzione e le ispezioni in sito, indagini agricole, TV commerciale e la produzione di film, le operazioni di ricerca e salvataggio, studio accademico, e innumerevoli altri usi ancora da immaginare.

“Questo è un momento di svolta sul modo in cui la tecnologia avanzata sia in grado di migliorare la vita, come le scuole universitarie professionali Small UAS Rule consente alle aziende, agricoltori, ricercatori e servizi di soccorso allo stesso modo per studiare come i droni possono lasciarli fare di più, a un costo inferiore e con un minor rischio”, ha detto Brendan Schulman, Vice Presidente della politica e gli affari legali nella DJI, che per anni è stato profondamente coinvolto nel processo di regolamentazione per creare la nuova regola. “Dopo anni di lavoro, DJI e altri sostenitori per la regolamentazione ragionevole, sono contento che la FAA ha ora una serie di norme per l’integrazione delle operazioni con i droni commerciali nello spazio aereo nazionale. C’è più lavoro da fare, e DJI grazie alla FAA per favorire lo sviluppo della tecnologia aerea di trasformazione, garantendo nel contempo la sicurezza di coloro a terra e in aria. ”

Il Small UAS Rule entrerà in vigore in 60 giorni, sostituendo il regime di FAA corrente che richiede agli operatori commerciali di droni di spendere mesi in attesa di una deroga FAA e di assumere un pilota con una licenza di aeromobili con equipaggio dalla FAA. Quelle elevate barriere all’ingresso hanno impedito a molte aziende di esplorare i benefici di droni nel loro settore, e sono stati una fonte di frustrazione per gli imprenditori per anni.

“Le nuove regole codificano il senso comune, rendendo più facile per un coltivatore di volare con un drone sui suoi campi, per un imprenditore di ispezionare la proprietà senza salire una scala, e per un servizio di soccorso da utilizzare droni per salvare vite umane”, ha detto Jon Resnick, leader della politica DJI. “La FAA ha riconosciuto che il sistema aveva bisogno di cambiare, e ha lavorato a stretto contatto con i suoi partner del settore per costruire un sistema migliore. Ci auguriamo di poter continuare la collaborazione con loro in futuro. ”

Il Small UAS Rule include importanti protezioni di sicurezza per garantire che l’uso diffuso di droni non interferisca con gli aerei o minacci le persone a terra. Tutti gli operatori drone non ricreativi dovranno superare un test di conoscenza aeronautica della FAA, sia verificata dalla Transportation Security Administration, e ispezionare i loro droni prima di ogni volo. Essi devono stare alla larga da aree riservate e spazio aereo controllato occupato, e non volare direttamente sopra chiunque al suolo, salvo che la persona è coinvolta nel funzionamento del drone.

Il Small UAS Rule non modifica i requisiti di sicurezza per i droni operativi per scopi ricreativi. Gli operatori ricreazionali dovrebbero continuare a operare in sicurezza sotto la guida sviluppata dalla FAA e spiegato nella campagna “sapere prima di volare”, sostenuta da aziende leader del settore, tra cui DJI. Il software di DJI include molte protezioni per aiutare gli utenti a volare in sicurezza ed evitare inavvertitamente di allontanarsi in aree che sollevano preoccupazioni. DJI era un membro della FAA UAS Registration Task Force nel 2015 e il più recente Micro UAS Aviation Rulemaking Committee per la regolamentazione in materia di volo UAS sulle persone. Entrambi questi sforzi sono risultati in raccomandazioni alla FAA in materia di approcci normativi innovativi per tecnologia drone civili.

dji firmware update

DJI rilascia un nuovo firmware per il Phantom 4

Il numero di versione del firmware del Phantom 4 è stato aggiornato alla v1.1.410, la app DJI GO per iOS è stata aggiornata alla v2.8.2, e DJI GO per Android è stata aggiornata alla v2.8.1. Si prega di aggiornare il firmware tramite l’applicazione DJI GO.

Cosa c’è di nuovo:

1. Aggiunta una funzione per spegnere automaticamente il LED anteriore mentre si sta scattando una fotografia o girando un video. Attivare questa funzione nella sezione “Impostazioni fotocamera” dell’app DJI GO.

2. Logica di regolazione altitudine ottimizzata in modo che il velivolo regola automaticamente la sua quota in base ai cambiamenti del terreno durante l’utilizzo di ActiveTrack (disponibile quando il velivolo sta volando a 10 metri dal suolo).

3. Parametri di spettro telecamera e obiettivo ottimizzati.

4. Miglioramento del riconoscimento Protezione Elica per ridurre le possibilità di errori di rilevamento.

5. Modificato il tono di notifica per l’inizializzazione della gimbal.

dji hong kong airport

DJI espande la Experience Zone presso l’aeroporto internazionale di Hong Kong

DJI, produttore leader mondiale di velivoli senza equipaggio, ha annunciato oggi che amplierà la sua Experience Zone all’interno dell’aeroporto internazionale di Hong Kong per includere una zona più grande per le demo di volo, galleria digitale Skypixel e un angolo selfie. Situato nel cuore di uno degli aeroporti più trafficati in Asia, la nuova DJI Experience Zone darà i viaggiatori di tutto il mondo l’opportunità di sperimentare la fotografia aerea e fare cinema da vicino e di persona.