CONFIGURAZIONE VELOCE, BILANCIAMENTO PRECISO

Risparmio di tempo per iniziare le riprese video professionali stabilizzate in meno di 5 minuti. Montate la fotocamera alla Ronin, metterla in equilibrio, e poi toccare un pulsante. La tecnologia aggiornata ATS (Auto Tune Stability) è più precisa rispetto a prima e completa la messa a punto e processi di bilanciamento senza gli attrezzi necessari. Facile ed efficiente.

Articoli

Concorso DJI

DJI lancia “Storie di Campus” Un concorso di cortometraggi per studenti degli Stati Uniti

DJI, leader mondiale della tecnologia di telecamere creative, ha lanciato il suo primo concorso di cortometraggi, denominata “Storie di Campus”, per tutti gli studenti iscritti ai college degli Stati Uniti e nelle università.

Con tre categorie di ingresso, il concorso è aperto a tutti gli studenti, indipendentemente dalle precedenti esperienze nelle riprese. Il concorso fornisce ai partecipanti con esperienza nelle riprese e nella produzione, attrezzature DJI e offre loro la possibilità di vincere l’attrezzatura per se stessi. Grandi premi per i vincitori di categoria sono alcuni dei prodotti top-of-the-line di DJI, tra cui il Phantom 4, Osmo Mobile e Ronin MX.

I partecipanti nelle prime due categorie ( “A” e “B”) per prima cosa monteranno i loro video a tema del campus tramite script. I vincitori del concorso avranno attrezzature da DJI e il via libera per iniziare a produrre un video da tre a cinque minuti su un tema legato al campus. Chi entra nella categoria “C” e non alla ricerca delle apparecchiature di produzione da DJI potranno girare il proprio video a tema da tre a cinque minuti e presentarlo per il concorso.

Matrice 600

La piattaforma aerea DJI Matrice 600

DJI con l’introduzione di Matrice 600, ha creato la sua piattaforma aerea di nuova generazione, che segna una nuova era per la fotografia aerea professionale, cinema e applicazioni industriali.

L’M600 integra a bordo il controller di volo A3 recentemente rilasciata di DJI e le funzioni avanzate della tecnologia Lightbridge 2 per la video-trasmissione che offre frame rate elevati e HD con capacità di live-streaming a distanze fino a cinque chilometri.

“L’M600 è la piattaforma professionale più potente e più facile da usare che DJI abbia mai prodotto”, ha detto il Senior Product Manager Paolo Pan. “Abbiamo pre-programmati tutti i dati della piattaforma M600 e le informazioni nel controller di volo A3, sistema remoto e trasmissione per ridurre al minimo l’installazione e farti volare il più rapidamente possibile.”

L’M600 è un sistema a sei rotori con un carico utile massimo di 6,0 chilogrammi, che lo rende ideale per l’intera gamma di gimbal Zenmuse di DJI, tra cui la serie Z15 e le telecamere della serie Zenmuse X, che sono senza pari nel fornire immagini aeree stabilizzate. Il peso di carico della M600 permette anche di portare in volo il Ronin MX, il nuovo gimbal portatile a tre assi della DJI. Il sistema di propulsione della M600 è resistente alla polvere per semplificare la manutenzione e aumentare la durabilità. Ha motori attivamente raffreddati per un volo più affidabile, e il suo carrello di atterraggio è retrattile per 360 gradi, per immagini senza ostacoli.

L’M600 è alimentato da sei batterie intelligenti DJI. Il sistema di gestione della batteria personalizzato e la scheda di distribuzione dell’alimentazione consentono a tutte e sei le batterie di essere attivate e disattivate con la semplice pressione di un pulsante e mantenere il sistema in alto, dovresse una singola batteria fallire. L’M600 volerà fino a 36 minuti con una macchina fotografica Zenmuse X5 collegata e fino a 16 minuti con una macchina fotografica più grande, come ad esempio una RED EPIC. Il tempo di volo varia per le diverse macchine fotografiche, gimbal e una serie di altre condizioni.

Impostare la M600 a parte è il suo controller di volo A3 integrato. Esso utilizza, regolatori di velocità elettronici a guida sinusoidale intelligenti per garantire alla M600 una prestazione di precisione, in modo sicuro ed efficiente. Nel frattempo, sistemi di volo autoadattativi regolano i parametri automaticamente, in base ai diversi carichi utili.

E’ aggiornabile al sistema A3 PRO, che dispone di algoritmi diagnostici avanzati che mettono a confronto i dati dei sensori da tre unità (GNSS) del sistema globale di navigazione satellitare e tre unità di misura inerziale.

Il sistema GNSS della A3 può anche essere opzionalmente aggiornato alla tecnologia DJI Real-Time Kinematic, offrendo il posizionamento preciso al centimetro per consentire manovre complesse in un ambiente industriale e in modo che le riprese cinematografiche possano essere replicate con precisione. La tecnologia RTK può anche sopportare interferenze magnetiche.

L’M600 supporta l’applicazione DJI GO, che comprende una ricezione video dal vivo, lo stato della batteria e della ridondanza, la forza di trasmissione e altri dati per mantenere l’utente informato sullo stato dei voli in qualsiasi momento. L’applicazione fornisce anche l’accesso alle funzioni di apertura diaframma, velocità dell’otturatore, cattura foto e video su qualsiasi telecamera della serie Zenmuse X, più messa a fuoco remota sulle telecamere X5R e Zenmuse X5.

L’M600 è una piattaforma di sviluppo di alta qualità, compatibile con DJI Onboard Software Development Kit e Mobile SDK per lavorare con diverse applicazioni industriali. Ha due porte CAN e API parallele per il collegamento di dispositivi DJI, tra cui il sistema di sensori di orientamento, unità RTK GPS o componenti di terze parti.

dji focus

DJI Focus permette ai registi di regolare la loro macchina fotografica da terra

DJI riconosce che gran parte della sua attività si basa su registi video che utilizzano i droni durante le riprese, per cui l’azienda ha lanciato un nuovo dispositivo all’inizio di questa settimana che permette ai fotografi di regolare il fuoco e regolare l’apertura della loro macchina fotografica a distanza. Il telecomando può essere utilizzato con qualsiasi telecamera collegata a terra e con il DJI Zenmuse X5/X5R in volo. Può anche essere messo su stabilizzatori Ronin e Ronin-M di DJI. John Connor, primo assistente alla macchina in The Revenant ha detto che il Focus è del tipo “reinventare la ruota durante le riprese in volo”, che credo sia un po’ esagerato. Ma sembra cool. E’ più o meno indispensabile per regolare una telecamera issata nel cielo, e sarà bello per uso terrestre quando un regista non vuole tenere una telecamera mentre filma.

Il sistema a due parti consiste in una “ruota focus” per il controllo utente e un motore che si attacca alla telecamera. Entrambe le parti sono dotate di una batteria ricaricabile, anche se DJI si aspetta che la messa a fuoco possa durare 14 ore. La maggior parte dei consumatori non avranno bisogno di questo strumento, e se lo fanno, porterà loro il denaro indietro.

Il rilascio di messa a fuoco si adatta all’obiettivo di DJI di diventare uno strumento di Hollywood. La società ha rilasciato il suo più potente drone all’inizio di quest’anno, il Matrice 600, che commercializza come essere in grado di sollevare le telecamere pesanti in volo. L’M600 può trasmettere in 1080p a 60 fotogrammi al secondo da una distanza fino a tre miglia.

dji ronin-m

DJI Ronin-M

Cattura qualsiasi immagine con un secondo operatore che controlla i movimenti della camera, mentre il primo gira intorno al set con i Droni DJI. Sei pronto ad utilizzarlo?

Potete acquistarlo con garanzia in italia da hobbyhobby Continua a leggere